1

La parola magica – Anna Siccardi

La parola magica di Anna Siccardi è un romanzo pubblicato da NN Editore lo scorso 27 febbraio.

Per l’autrice si tratta del romanzo d’esordio dopo aver scritto diversi testi teatrali e cortometraggi.

Il romanzo è composto da dodici racconti i cui titoli sono parole chiave in ogni vita raccontata.

Sette vite che si muovono sullo sfondo di una Milano che non permette sconti, che si incrociano e si influenzano l’un l’altra senza che nessuno se ne accorga.

Sono storie di dipendenze, soprattutto da alcol; si tratta di uomini e donne che cercano di combattere i propri demoni ma che non ci riescono e si trovano sempre più invischiati con i loro demoni.

La parola magica

È un romanzo dalla forte componente psicologica: ognuno dei personaggi raccontati lascia sulle pagine le sue paure e le sue speranze, il suo modo per cercare di capire ed affrontare il mondo che lo circonda.

L’autrice, per questo romanzo, si è ispirata ai Dodici passi del percorso degli Alcolisti Anonimi. Seguendo questa linea e con uno sguardo disincantato sulla vita e uno stile semplice e diretto, Anna Siccardi ci regala un romanzo profondo, difficile da “digerire”, con una punta di ironia e surrealismo che riesce ad alleggerire il tutto.

La parola magica di Anna Siccardi è un romanzo potente, una sorta di guida per chi ogni giorno deve combattere con i demoni che questo mondo ci mette davanti.


SCHEDA DEL LIBRO

Editore: NN Editore
Pagine: 
185
Prezzo: 16.00€
Voto: 8.5/10

0

Mara. Una donna del Novecento – Ritanna Armeni

Mara. Una donna del Novecento è un libro scritto da Ritanna Armeni pubblicato lo scorso 13 febbraio da Ponte alle Grazie.

Per me è stato il primo approccio con questa autrice (ma, qualche tempo fa, era stato recensito Una donna può tutto) e me ne sono innamorata all’istante.

Il libro si apre con la protagonista, Mara, tredicenne. Vive con la sua famiglia ed è la primogenita. Siamo nel 1933, il fascismo è in pieno possesso del suo potere e per Mara nulla è più importante che seguire i dettami del Duce.

Con la sua migliore amica si reca sempre in piazza Venezia a sentire Mussolini parlare, fa orgogliosamente parte delle Giovani Italiane ed ha già chiaro cosa vuole fare da grande: la scrittrice.

In realtà quest’ultimo punto è un po’ distante dalle ideologie fasciste che vuole le donne madri e mogli, ma è sicura di poter realizzare il suo sogno.

Come ogni sogno da bambino, però, anche il suo dovrà fare i conti con la realtà: prima la guerra in Etiopia, poi la morte del padre ed infine la seconda guerra mondiale al fianco dei nazisti, portano Mara a dover mettere in secondo piano le sue aspirazioni per far fronte al bilancio familiare.

Ed in questo clima che anche Mara, come molti altri italiani, inizia a dubitare della veridicità e della sensatezza del fascismo. Una volta nati, questi dubbi, si sentirà inizialmente destabilizzata. Ritroverà il suo equilibrio nei suoi desideri e in quel sogno che non l’ha mai abbandonata.

MaraIn realtà Ritanna Armeni “usa” la storia di Mara per raccontare al mondo quella che era la figura femminile all’epoca del fascismo. Una donna principalmente madre e moglie ma anche lavoratrice e combattiva.

Ci racconta di donne che apparentemente ricoprivano incarichi importanti ma a cui, in un battito di ciglia, poteva venire revocato tutto. Donne del popolo che prima donano orgogliosamente la propria fede nuziale per finanziare la guerra d’Etiopia e poi si tirano indietro o accettano con riluttanza di dare i propri tegami per la seconda guerra mondiale.

Sono donne di spirito e argute, oscurate dalla mentalità fascista e che avranno il loro giusto posto del mondo alla fine del Ventennio.

Ma, accanto a loro, si contrappone la figura della donna partigiana. Le donne che hanno lottato per la libertà dell’Italia e che hanno visto e vissuto sofferenze e violenze al pari delle ultime donne rimaste fedeli a Mussolini.

Una scrittura fluida, scorrevole e avvincente ci regala un romanzo/saggio storico di tutto rispetto. Un romanzo che restituisce importanza alla figura femminile di quell’epoca.

La protagonista, la cui vita viene presa in prestito a favore della Storia, è ben caratterizzata e ci consente di venire a conoscenza dei pensieri che attraversavano tutte le adolescenti e le donne dell’epoca.

Mara. Una donna del novecento di Ritanna Armeni è un libro di cui consiglio vivamente la lettura sia per una sorta di orgoglio femminile sia per conoscere, ancora di più e da un nuovo punto di vista, la storia del Ventennio italiano.


SCHEDA DEL LIBRO

Editore: Ponte alle Grazie
Pagine: 297
Prezzo: 16.80€
Voto: 8/10

0

Io sono Ava – Erin Stewart

Io sono AvaIo sono Ava di Erin Stewart è un libro pubblicato da Garzanti lo scorso 13 febbraio.

Per alcuni addetti ai lavori questo sarebbe il tipico libro per bambini/ragazzi ma io non sono d’accordo. Libri che raccontano storie come questa sono indicati a tutti e a tutte le età.

Ava, la protagonista del romanzo, è un’adolescente che ha vissuto un incubo: un incendio nella sua casa le ha fatto perdere i genitori e la sua vita. Prima dell’incendio era una ragazza come tutte le altre, circondata da tanti amici, le piaceva cantare e amava la vita.

Ma l’incidente ha cambiato tutto: ormai lei non è più la bella ragazza di prima, adesso è solo la ragazza ustionata. Ha chiuso ogni contatto con il mondo, un mondo che ormai vede solo le sue cicatrici e che per lei mostra solo compassione o scherno.

Ma adesso è tempo di ricominciare a vivere e di tornare alla normalità. Iniziando da una nuova scuola. Per Ava è un incubo, lei non vuole tornare in un posto dove è sicura che tutti la guarderanno sott’occhi, spostando subito lo sguardo per evitare di incontrare i suoi occhi. Un posto in cui i sussurri e le risatine, la crudeltà dei suoi coetanei, la seguiranno passo dopo passo.

Eppure, proprio in quella scuola che lei tanto teme, incontrerà gli occhi di Piper: una sopravvissuta come lei. E poi c’è Asad, un ragazzo assolutamente normale che non si lascia intimidire dalle cicatrici di Ava e riesce a guardare oltre.

Da loro Ava verrà aiutata e, quasi inconsapevolmente, aiuterà a sua volta. Perché l’amicizia è un dare e ricevere costante, in uguale misura, nonostante tutto e tutti. E grazie a loro, piano piano, ricomincerà a vivere.

Eris Stewart ci regala una storia delicata ma piena di forza. Una storia di rinascita e di rivincita.

Con uno stile molto semplice e fluido, la storia di Ava si dipana nelle pagine del romanzo in un misto di dolcezza, rabbia e voglia di farcela. Imponente la componente psicologica del romanzo che lascia entrare il lettore in contatto con l’Io più profondo dei personaggi.

È un romanzo commovente, forte, una vera scossa elettrica. Nella cruda ironia che la protagonista fa su se stessa e nella suo lucido cinismo il lettore può a tratti immedesimarsi e, durante la lettura, accanto alle lacrime spunterà qualche sorriso amaro.

Io sono Ava di Erin Stewart è un romanzo sulla forza della vita, un inno a non mollare mai anche quando tutto sembra irrimediabilmente perduto. Perché è proprio nei momenti più bui che si può trovare un’ancora a cui aggrapparsi per risalire in superficie.


SCHEDA DEL LBRO

Editore: Garzanti
Pagine: 328
Prezzo: 14.00€
Voto: 8.5/10

0

Il fuoco – Laura Bates

Il fuoco di Laura Bates è un romanzo pubblicato nel gennaio di quest’anno dalla casa editrice Rizzoli.

L’autrice è molto conosciuta per la sua lotta al bullismo e alle discriminazioni sessuali. È infatti la fondatrice del progetto Everyday Sexism e scrive su numerose testate giornalistiche su argomenti di lotta al femminismo.

Anche questo romanzo nasce dalla voglia di denunciare comportamenti sessisti e di bullismo ma, purtroppo, c’è un punto particolare in cui fallisce miseramente.

Anna è un’adolescente come tante e, seppur ancora molto giovane, ha patito già troppo: il padre è morto di tumore e poi c’è stato un piccolo incidente nella sua vecchia scuola che le ha creato non pochi problemi.

Nella speranza di lasciarsi tutto alle spalle, lei e sua madre si trasferiscono in una piccola cittadina della Scozia. Anna butta il suo smartphone, rimuove i suoi profili social, diventa invisibile al mondo.

Proprio nel momento in cui tutto sembra andare per il meglio, quando Anna sembra iniziare a trovare il suo spazio nella nuova realtà, ecco però che rispunta fuori l’incidente che l’ha fatta trasferire: si tratta di una sua foto da lei scattata che la ritrae nuda e che lei aveva mandato al ragazzo che le piaceva.

Dopo quella foto c’erano state richieste di altre foto, sempre più spinte, a cui lei, ingenuamente, aveva dato seguito. Non immaginando che, proprio quel ragazzo, avrebbe iniziato a far girare quelle sue foto per internet, sui social, nelle chat private rendendo, di fatto, la vita di Anna un inferno.

E, adesso che queste foto l’hanno raggiunta anche in Scozia, l’unica cosa che le rimane da fare è rifugiarsi in una ricerca scolastica che le farà conoscere Maggie, una ragazza accusata di stregoneria secoli prima in quello stesso villaggio. Oltre che cercare di combattere, sola, la guerra contro il bullismo.

Il fuoco

Ed è qui che, secondo me, l’autrice ha preso una grossissima cantonata: quello che subisce Anna è un reato conosciuto con il nome di revenge porn e come tale va denunciato alle autorità competenti.

Non bisogna combattere da soli contro i mulini a vento, sperando di scomparire e lasciando che le acque si calmino da sole. Bisogna denunciare. Non c’è altra strada. Far passare il messaggio che qui viene dato e cioè che non serve denunciare e che, anzi, la colpa è di chi subisce questo reato (infatti Anna viene espulsa dalla prima scuola e cercano di farlo anche da questa) è del tutto sbagliato.

Purtroppo, in un libro di questo tenore, il messaggio sbagliato che viene passato vanifica tutto il resto.

Perché il libro è ben scritto, la Bates ha una notevole proprietà di linguaggio ed uno stile che facilita la lettura. Per il lettore è difficile staccarsi dalle pagine, anche la componente magica inserita con la storia di Maggie è ben amalgamata con la parte reale del racconto.

Ma, torno a ripetere, il tutto viene a cadere nel momento in cui, chiudendo il libro all’ultima pagina, tutto quello che rimane è la rabbia per un messaggio totalmente sbagliato che passa.

Il fuoco di Laura Bates aveva tutte le potenzialità per essere un bellissimo romanzo di riflessione ma è stato totalmente sprecato.


SCHEDA DEL LIBRO

Editore: Rizzoli
Pagine: 350
Prezzo: 18.00€
Voto: 6/10

0

Agatha Christie e il mistero della sua scomparsa – Jared Cade

Agatha Christie e il mistero della sua scomparsa è un libro di Jared Cade pubblicato per la prima volta nel 1998 e riproposto in una nuova veste grafica dalla casa editrice  Giulio Perrone Editore.

Forse solo i fan più accaniti della nota giallista sanno che il 3 dicembre 1926 Agatha Christie sparì improvvisamente, senza lasciare alcuna traccia, per essere ritrovata undici giorni dopo in una stazione termale.

La segnalazione, arrivata da due uomini che lavoravano nell’hotel in cui alloggiava la Christie, venne confermata dal riconoscimento del marito dell’autrice, il colonnello Archibald Christie.

Negli anni a venire l’autrice si è sempre rifiutata di parlare di quella scomparsa, allora attribuita ad una momentanea perdita di memoria, ma che ha sempre lasciato il dubbio sul fatto che fosse stata ampiamente premeditata e organizzata.

Ma, pur ponendo enfasi su questo particolare episodio della sua vita, quello che Jared Cade ha scritto è una sorta di saggio biografico, quasi un reportage, sull’intera vita della nota scrittrice.

Agatha Christie e il mistero della sua scomparsa

Partendo dalla sua infanzia, passando per la sua giovinezza e sul grande amore (e sulla conseguente delusione) per Archibald Christie, parlando anche del suo secondo matrimonio ed infine della sua morte, Cade ripercorre la vita di Agatha Christie.

Una vita vissuta fino in fondo da una donna molto passionale che ha fatto della sua vena artistica una professione.

La donna che ci viene raccontata sembra nascere due volte: la prima quando vede la luce, la seconda successivamente alla sua scomparsa. Anche i suoi scritti subiscono il cambiamento tra il prima e il dopo.

Sicuramente è una lettura affascinante, poter inquadrare l’intera opera letteraria della più grande giallista di tutti i tempi all’interno della sua vita privata (oltre che nel contesto storico molto importante in cui tutto avviene) getta una luce nuova, quasi consapevole, sul loro processo creativo.

Agatha Christie e il mistero della sua scomparsa di Jared Cade è un libro che consiglio soprattutto agli appassionati di Agatha Christie ma anche a chi, per natura curioso, vorrebbe approfondire e conoscere qualcosa in più su questa grandissima scrittrice.


SCHEDA DEL LIBRO

Editore: Giulio Perrone Editore
Pagine: 363
Prezzo: 18.00€
Voto: 9/10

0

Silenzio – Raffaele Palmieri

Silenzio di Raffaele Palmieri è un romanzo pubblicato dalla casa editrice Book a book il 17 dicembre 2019.

Si tratta di un libro molto breve, poco più di 170 pagine ma, al lettore attento, verranno comunicati una serie di stati d’animo e di verità di un certo peso.

Il protagonista di questa storia è Tommaso. Frequenta le elementari quando, il 22 marzo 1978, viene portato assieme a tutta la sua classe ad assistere ai funerali di due ragazzi uccisi nel suo quartiere dai fascisti.

Naturalmente il piccolo Tommy non capisce subito cosa stia succedendo, perché tutta quella gente è lì con lui, perché sono tutti tristi. Ma la risposta gli arriva, qualche ora dopo, dal cugino Giovanni.

Questo episodio segna, per Tommaso, la fine dell’infanzia. Il mondo che per lui si era sempre mostrato lieto adesso diventa improvvisamente sporco. Inizia a capire che ci sono giochi pericolosi che possono spezzare la vita e da cui lui deve rimanere lontano.

Ma, seppur con tutte le buone intenzioni del mondo, non sempre si riesce a tenere lontana la parte malfamata del mondo. Soprattutto quando cresci in uno dei quartieri più malfamati di Milano.

Il nostro protagonista si troverà così inevitabilmente coinvolto, suo malgrado. E tenterà in tutti i modi di tenersene fuori e di seguire la retta via. Ma l’inciampo e dietro l’angolo ed è con quello che Tommaso dovrà poi fare i conti per tutta la vita.

Silenzio Palmieri

Raffaele Palmieri ci regala un affresco di una realtà che va dalla fine degli anni ’70 alla metà degli anni ’90, quello di un quartiere di Milano in cui è difficile sopravvivere se non vuoi sporcarti le mani.

Una realtà che è facilmente riconducibile a tutta l’Italia di quegli anni. Una nazione in mano a guerre politiche sanguinose, a ragazzi che smerciano morte (sono gli anni dell’eroina prima e della cocaina poi), alla mafia presente ovunque (anche nelle fabbriche e nelle gerarchie dei lavoratori).

Sono anni pesanti per crescere e il protagonista racchiude in sé tutte queste difficoltà e molte altre. Il personaggio di Tommaso ha una profondità sorprendente, non lascia nulla al caso, rimugina tanto sui propri atteggiamenti e sui suoi errori, veri o presunti che siano. Tommaso è l’emblema del bravo ragazzo che, pur cercando in tutti i modi di rimanere pulito, viene inevitabilmente toccato e sporcato dalla società che lo circonda.

Il grande lavoro psicologico fatto su questo protagonista e, in generale, sulla società specchio di quegli anni, rende il romanzo di Palmieri una fonte pressoché inesauribile di riflessioni.

Silenzio di Raffaele Palmieri è un romanzo che difficilmente lascia il lettore anche dopo parecchio tempo dalla fine della sua lettura. Un romanzo difficile e dal contenuto pesante, che si lascia leggere voracemente e che unisce la Storia con gli eventi personali dei personaggi in maniera magistrale.


SCHEDA DEL LIBRO

Editore: Book a Book
Pagine: 177
Prezzo: 12.00€
Voto: 8/10

0

Loki – Mackenzi Lee

Loki di Mackenzi Lee è disponibile da ieri in tutte le librerie italiane sotto il marchio Oscar Vault Mondadori.

Ho avuto la fortuna di ricevere la copia ARC di questo fantasy direttamente dalla casa editrice e l’ho divorato in pochi giorni.

Nella mitologia norrena Loki è il dio dell’astuzia e degli inganni, a volte accostato ad Odino e Thor come loro compagno, a volte raffigurato come il distruttore dell’ordine cosmico.

La figura che viene tracciata in questo romanzo è quella di un Loki giovanissimo, ribelle eppure ansioso di compiacere suo padre Odino. Eppure la sua unica amica e confidente è Amora, una giovane maga apprendista della maga di corte. 

Quando Amora verrà esiliata da Asgard, Loki si ritroverà solo e senza più una confidente. Anni dopo verrà mandato in missione sulla Terra: dovrà aiutare un’organizzazione segreta umana ad investigare su degli strani decessi che stanno colpendo Londra.

Tra nuove e vecchie conoscenze, Loki sarà costretto a decidere se essere il cattivo delle storie che tutti conoscono o essere qualcos’altro.

“Lo sai chi sono” rispose Loki. “La mia storia esiste da secoli. E’ scritto in ogni libro che tu abbia mai letto, in ogni mito che adori. Sono il cattivo delle tue storie. Non potrò mai essere nient’altro.
“Allora scrivine di nuove” disse Theo, sempre più accalorato per tenere testa a Loki. “Nessuno ha il proprio destino fissato nelle stelle”.

Loki

Mackenzi Lee traccia la figura di Loki con maestria ed accortezza. Molte le sfaccettature di questo personaggio, ancora lontano da quello conosciuto tramite i fumetti ed i film Marvel, che lo fanno apprezzare dal lettore.

I sentimenti di Loki lo trasportano nel piano umano facendo dimenticare che si tratta di un dio. Un personaggio psicologicamente complesso e per questo ancora più apprezzabile.

La Lee rimarca il concetto secondo cui ognuno di noi è libero di decidere di sé e del proprio futuro ma, soprattutto, il concetto che non sempre tentare di compiacere gli altri sia la cosa giusta da fare.

Loki di Mackenzi Lee non è un semplice romanzo fantasy ma è un insegnamento di vita. Oltre che un ottimo modo per rivalutare una figura già scritta e conosciuta per altri motivi.


SCHEDA DEL LIBRO

Editore: Oscar Vault Mondadori
Pagine: 394
Prezzo: 20.00€
Voto: 8/10