I cieli – Sandra Newman

I cieli di Sandra Newman è arrivato nelle librerie italiane lo scorso 3 ottobre grazie alla casa editrice Ponte alle Grazie.

Una copertina magnifica ed una trama niente male hanno richiamato molti lettori, tra cui anche me.

Siamo nel 2000, durante una festa a New York, Kate e Ben si incontrano e tra loro scatta un colpo di fulmine. È l’alba di un nuovo millennio, nuove scoperte e nuove conquiste attraversano il mondo ma non tutto è spiegabile.

Qualcosa di inspiegabile è quello che succede a Kate ogni volta che si addormenta: entra in un altro mondo, in un’altra epoca ma, soprattutto, in un altro corpo. Tutto quello che la circonda e quello che le accade mentre è addormentata, hanno dei contorni sfumati e poco nitidi. Almeno all’inizio.

Poi una cosa la si comprende: quando si addormenta, Kate si risveglia nei panni di Elena, una donna italiana che vive nella Londra del 1593 e le cui gesta avranno ripercussioni sul futuro e sulla vita della giovane Kate.

I cieliQuando dico che una cosa la si comprende, dovete esattamente prendermi in parola: l’identità in cui si risveglia Kate ogni notte è l’unica cosa che si comprende di questo libro.

Per il resto siamo di fronte all’ennesimo libro la cui trama crea altissime aspettative che restano, invariabilmente, disilluse e disattese durante la lettura.

Lo stile dell’autrice è confusionario, salti temporali qui e là senza logica, l’attentato delle Torri Gemelle, poi c’è Shakespeare ed anche l’apocalisse. Una quantità di temi anche piuttosto seri (pazzia e schizofrenia tra tutti) che vengono toccati per poi venire abbandonati e poi, all’improvviso, vengono ripresi sempre in maniera piuttosto superficiale.

Anche i due protagonisti non sono esenti da questa perenne confusione: Kate che ha bisogno di essere ascoltata e di qualcuno con cui parlare di questa sua capacità ma che preferisce risultare la ragazza strana e un po’ pazza. Ben, dal canto suo, s’innamora follemente di una tipa che ha visto per tipo cinque secondi e decide che il suo destino è quello di stare sempre accanto lei. Salvo poi pensare che, forse, questo amore è un po’ malato ed è meglio starle lontano. Ma non troppo, in fin dei conti la ama.

Quello che mi ha lasciato la lettura di questo libro (che, per onor del vero, ho mollato a circa ottanta pagine dalla fine) è solo tanta confusione. Più di una volta mi sono ritrovata a domandarmi cosa stessi leggendo, il perché di quello che c’era scritto su quelle pagine; ho riletto alcuni passaggi che risultavano davvero sconclusionati e mi sono ritrovata con delle forti emicranie per lo sforzo.

I cieli di Sandra Newman aveva un ottimo potenziale, un’idea di base degna di nota ma che, a mio personalissimo parere, è stata sviluppata davvero male. Un altro libro deludente per questo 2019.


SCHEDA DEL LIBRO

Editore: Ponte alle Grazie
Pagine: 247
Prezzo: 16.80€
Voto: 2/10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...