Raccontami di un giorno perfetto – Jennifer Niven

2Oggi voglio parlarvi di un libro intenso e coinvolgente, che mi ha trascinata in un vortice di emozioni lasciandomi con una profonda sensazione di vuoto una volta arrivata all’ultima pagina. Raccontami di un giorno perfetto è un romanzo di Jennifer Niven e narra la storia di due ragazzi interrotti, Violet Markey e Theodore Finch che frequentano il liceo della cittadina di Bartlet, nell’Indiana. Violet, distrutta dalla morte improvvisa della sorella maggiore, si trova sul cornicione del terrazzo della scuola, decisa a lanciarsi nel vuoto. È qui che incontra Finch per la prima volta, il bel ragazzo dagli occhi blu, che tutti gli altri studenti evitano ed etichettano come “Finch lo schizzato”.

<<Posso farti una domanda? Secondo te esiste un giorno perfetto?>>
<<Cosa?>>
<<Un giorno perfetto, dall’inizio alla fine. Un giorno in cui non succede niente di tragico, o di triste o di ordinario. Secondo te esiste?>>
<<Non lo so.>>
<<Te ne è mai capitato uno?>>
<<No.>>
<<Nemmeno a me. Ma lo sto cercando.>>

Finch riesce a convincere Violet che la vita è ancora degna di essere vissuta e a farla scendere dal cornicione. Finch, molto attratto dalla “ragazza dagli occhi grigio-verdi, grandi e magnetici”, decide allora che il suo compito non è ancora terminato: trascina Violet in un viaggio per le strade dell’Indiana alla scoperta dei luoghi più belli e caratteristici, restituendole quel sorriso che aveva perso da tempo. Da semplici compagni di viaggio, presto Violet e FInch diventeranno qualcosa di più. Ma era solo Violet ad aver bisogno di essere salvata?

“Raccontami di un giorno perfetto” non è un libro semplice, tratta di temi molto forti, quali il suicidio in età adolescenziale e dello stigma dovuto alle patologie psichiatriche da cui spesso è difficile liberarsi.

20170618_183453.jpg

Finch è un personaggio che può sembrare quasi irritante, dai pensieri e dalle azioni esuberanti, a tratti avventate e folli. Avanti nella lettura, quando si inizia a conoscere il significato dei suoi gesti e il grande dolore dietro le sue parole, Finch riuscirà ad entrare nel cuore del lettore per non andarsene più. Ha alle spalle una famiglia assente, una madre che a malapena si accorge della sua presenza e un padre violento. Una famiglia che non è in grado di cogliere i segnali del suo malessere.

Spalanco gli occhi e mi tiro su a sedere di scatto, boccheggiante, respirando a pieni polmoni. […] Non provo nessun entusiasmo a essere sopravvissuto, ci sono solo un senso di vuoto, i polmoni in debito di ossigeno e i capelli bagnati appiccicati sulla faccia.

Violet è l’unica persona che riesce ad entrare nel mondo di Theodore Finch, che riesce a comprenderlo e ad amarlo ed è l’unica che riesce a fargli togliere tutte le maschere che indossa. Con Violet non ha bisogno di essere “Finch il Nerd”, “Finch degli anni ’80” o  “Finch americano purosangue”, ma riesce ad essere semplicemente Theodore Finch.

Per una volta non desidero essere nessun altro se non Theodore Finch, il ragazzo che la frequenta. Lui sa perfettamente cosa significa essere elegante ed euforico, e un centinaio di altre cose: imperfetto, stupido, in parte stronzo, in parte incasinato, in parte fuori di testa, uno che non vuole causare problemi alla gente che ha intorno, ma, soprattutto a se stesso. Un ragazzo che si sente a proprio agio in questo mondo e nella propria pelle. Ecco il ragazzo che voglio essere. E questo è quello che voglio sia scritto sul mio epitaffio: Il ragazzo che piaceva a Violet Markey.

Jennifer Niven, alternando le voci dei due ragazzi, racconta una storia d’amore dolce, intensa e struggente; regala la speranza che i sentimenti, quelli veri e puri, siano in grado di far superare ogni difficoltà e siano in grado di guarire anche i dolori dell’anima. La conclusione di questo romanzo farà invece capire che a volte questo non è sufficiente, che non bisogna sottovalutare la sofferenza di chi abbiamo accanto e che cogliere i messaggi d’aiuto nascosti, può fare la differenza.

L’autrice è stata in grado di descrivere tutto questo e di trattare temi così delicati con una scrittura brillante, che può essere vicina anche ai lettori più giovani e sensibili a questi argomenti.

La verità è che sono stati tutti giorni perfetti.


Scheda del libro

Titolo: Raccontami di un giorno perfetto
Autore: Jennifer Niven
Pagine: 384
Prezzo: 14,90 euro
Editore: DeA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...