La voce delle onde – Yukio Mishima

11978_la-voce-delle-onde-1340734384
Inizierò con il dire che il romanzo di cui mi accingo a parlare, “La voce delle onde” di Yukio Mishima, ha una musicalità ”scritta” (se così si può dire) che avvolge tutto ciò che è narrato e che aggiunge un piacere incredibile alla lettura. L’avevo già letto nel 2003 e l’ho riletto nel 2017, riscoprendo dettagli che avevo dimenticato e rivalutandone altri che avevo mal giudicato (evviva le riletture!).

Perno centrale del romanzo è la storia d’amore tra due ragazzi, Hatsue e Shinji. Un amore innocente, puro, pulito che viene descritto e portato quasi in una sorta di piano onirico e intangibile. A questa dolcezza e naturalezza disarmante si unisce poi il contesto e lo sfondo della storia, che impregnano il libro di una magia particolare e che rendono la storia d’amore ancora più bella e più godibile. Sto parlando dello sfondo musicale del mare e delle sue onde, che sono coprotagonisti della storia.

Fanno da sottofondo a tutte le vicende e sembra che uomo e natura riescano a fondersi con naturalezza e armonia. Non ho mai avuto la sensazione che si stesse parlando di due cose diverse – amore e natura- ma anzi, al contrario, le due cose erano così amalgamate che con il sottofondo della tempesta leggevo la voce degli animi dei protagonisti e con il canto dolce del mare vedevo una sorta di celebrazione dell’amore puro e ingenuo dei protagonisti. Inoltre il mare non fa solo da sfondo, diventa parte attiva della storia nelle descrizioni che riguardano l’isoletta dove tutto avviene. Il mare è anche fonte di sostentamento, è la madre che provvede ai suoi figli pescatori.

Ogni dettaglio in questo libro prende parte alla costruzione di una grande armonia che rende la lettura intensa, come se il lettore potesse sentire e percepire le cose. Uomo e natura si fondono, l’isola è un luogo dell’anima, l’amore dei due protagonisti è pulito e puro e le descrizioni paesaggistiche sono coinvolgenti. Yukio Mishima scrive una storia genuina, una sorta di dialogo tra l’uomo e la natura. Questo romanzo è una perla semplice, ma preziosa.

“Di tanto in tanto il fuoco morente crepitava. I due giovani sentivano quel rumore e il sibilo della tempesta mescolati ai battiti dei loro cuori. A Shinji sembrava che quell’incessante sensazione d’ebrezza, il confuso fragore del mare all’esterno e lo strepito della bufera sulle cime degli alberi, scandissero assieme il ritmo violento della natura. E un senso di felicità pura e completa integrò, allora e per sempre, la sua emozione”

 

Autore: Yukio Mishima
Editore: Feltrinelli
Pagine: 176
Prezzo: 9,00€

(In collaborazione con Thrillernord )

Annunci

One thought on “La voce delle onde – Yukio Mishima

  1. Mishima sembra dipingere i suoi racconti, rendenti partecipe emotivamente alle storie che racconta. In realtà è una prerogativa degli autori giapponesi, che si sentono davvero parte della loro terra.
    Bellissima recensione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...