“Silverwood Lake” di Simona Binni

71mdm5afpdl

La copertina della graphic novel “Silverwood Lake”.

Oggi sono qui per parlarvi di una graphic novel, un genere che non trattiamo spesso nonostante sia di nostro gradimento qui tra le admin!

Mi capita spesso di andare in libreria e comprare libri a caso solo perchè la copertina mi attirava particolarmente ed è proprio questo il motivo per cui mi sono ritrovata ad acquistare questo libro: i colori pastello e questi disegni mi hanno conquistata subito!

Non ho provato neanche a cercare uno straccio di trama, ma alla fine sono rimasta piacevolmente sorpresa dall’originalità della storia.

Tutto è ambientato in America, dove Diego, giornalista abbandonato dal padre in tenera età, si ritrova ad affrontare un viaggio e un soggiorno in un camping per homeless al fine di poterne carpire informazioni utili per un dossier a riguardo. Questo viaggio però gli farà cambiare idea su tante cose e lo metterà difronte a tante situazioni drammatiche a cui non era pronto.

dsc_0018

Il libro è tutto sui toni pastello. I disegni sono rilassanti e lineari, molto semplici da seguire.

L’unica pecca, per me, è stata la velocità con cui sono spiegati certi eventi. La graphic novel non è molto lunga perciò qualche pagina in più, forse, sarebbe stata l’ideale per capire meglio certe dinamiche. Per il resto, però, sono rimasta davvero sorpresa dalla trama che non è assolutamente leggera, anzi fa molto riflettere e lascia un velo di malinconia al lettore. Disegni splendidi con uno stile inconfondibile! Ve lo consiglio se siete amanti del genere e se adorate i libri ben rilegati, belli anche solo da avere e sfogliare!

silverwood-lake

Una delle tavole contenute nel libro.

Per quanto riguarda la nostra Book Challenge 2017, ho usato questo libro per la categoria “Libro con un animale in copertina”.

dsc_0020

Scheda libro

Autore: Simona Binni
Editore: Tunuè
Pagine: 168
Prezzo: 16,90€

Annunci

4 thoughts on ““Silverwood Lake” di Simona Binni

  1. anche io questo lo presi attratta dalla copertina, vista quasi per caso in fumetteria.
    Adesso che è passato del tempo dalla lettura e riesco ad essere un po’ oggettiva (immediatamente dopo la lettura non ci son riuscita per un bel po’ di tempo perché ha toccato corde estremamente personali e quindi mi è piaciuto molto, ma per ragioni soggettive e non oggettive) son piaciuti molto anche a me disegni e toni pastello, su certi momenti di gestione della storia è intuibile il percorso formativo dell’autrice (che infatti – questo lo controllai poi – è laureata in psicologia dell’età evolutiva).
    Però anche per me questa storia è stata una bella scoperta.

    Liked by 1 persona

    • Vedevo il volume un po’ relegato nella zona fumetti della Feltrinelli, invece sono contenta che anche altre persone l’abbiano notato e letto! 🙂 Sono temi delicati quelli trattati in effetti, ma è davvero una bella storia, di crescita, confermo.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...