Book Challenge 2016: Tiriamo le somme! [pt2]

ffsdfsfEcco la seconda parte dell’articolo uscito venerdì scorso. Per chi se lo fosse perso, stiamo racchiudendo in quattro articoli alcuni dei libri che abbiamo letto per la Challenge 2016. Siamo in dieci e ognuna di noi vi parlerà brevemente di quattro libri ciascuna 🙂  >QUI Trovate la prima parte!
Oggi a consigliarvi sono Patrizia (due minirecensioni nella pt 1 e due qui), Marika e Daniela. Iniziamo!

I consigli di patriziaheathcliff

Un libro consigliato da uno dei membri del gruppo: Memorie di una geisha, Arthur Golden
Non ricordo precisamente chi mi ha consigliato questo libro e quando, ma ne avevo sentito parlare un po’ ovunque. Credo di essermi decisa poi, con la recensione di Paola. “Memorie di una Geisha” è un romanzo che sa parlare e raccontare. Ti fa immergere totalmente nelle sue atmosfere e nei suoi colori. Una storia appassionante che mi ha tenuto compagnia per lunghe giornate grige e che non mi ha mai annoiata. Davvero coinvolgente, lo consiglio pienamente.

Un libro con un bambino sulla copertina : lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte, Mark Haddon
Un libro fresco e spensierato con protagonista sui generis e atipico: Christopher è un ragazzino con il morbo di Asperger (una forma di autismo). E’ estremamente intelligente e adora la matematica, gli schemi, la logica. Non è particolarmente avvezzo ai rapporti umani e odia il giallo e il marrone. Tutto inizia con la morte del cane della sua vicina…
Consiglio questo libro a chiunque cerchi una lettura leggera ma estremamente interessante. Il romanzo è pieno di piccole curiosità e di aneddoti che aggiungono punti al libro!

 

_______________________________________________________________

 I consigli di maribooklover93

Libro con autore della tua nazionalità: il castello dei destini incrociati, Italo Calvino
Vi sentirete inizialmente disorientati, catapultati nei racconti, poi tutto, piano piano, comincerà a prendere forma, a farsi sempre più chiaro. Tarocchi, personaggi originali, interpretazioni, vicende intrecciate. Un continuo rimescolamento che dà vita a infinite combinazioni. Magia allo stato puro, un inno alla fantasia e alla conoscenza. Un Calvino che sa sorprende e meravigliare sempre il lettore.

Libro con titolo con più di 5 parole: Sei personaggi in cerca d’autore, Luigi Pirandello
Un classico? Sì, ma no. Tragicomica vicenda, amara, mai banale. Sei personaggi dimidiati, alla ricerca di un senso, saranno pronti a raccontare la loro travagliata vicenda. L’illusione scenica verrà stravolta. È più reale la “vita” di personaggi frutto dell’invenzione di un autore o l’esistenza degli esseri umani portatori, per costituzione, di molteplici maschere? Denso di  interrogativi, colpi di scena, critico, criptico, coinvolgente. Ricco di spunti di riflessione.

Classico dimenticato: Pentesilea, Heinrich von Kleist:
Bruciante, travolgente, inaspettato. Geniale come il suo autore spesso dimenticato, ingiustamente direi, H. von Kleist. Alla riscoperta dell’antico, alla rivisitazione classico-romantica di una vicenda mitica poco nota al pubblico. Mai scontato, dal ritmo incalzante. Amore e morte, intrecciati tra loro, come in una danza mortale, danno vita ad un’opera dalle mille sfaccettature.

Libro con copertina brutta :La coscienza di Zeno, Italo Svevo 
Destrutturazione, bugia, verità. Uno psicanalista anomalo e vendicativo, un narratore inattendibile e nevrotico. Tutto è messo in dubbio, le certezze si disgregano. Il personaggio sveviano supera la condizione di inettitudine grazie alla comprensione della stessa. Pensieri in libertà? Flusso di coscienza? Assolutamente no.

_______________________________________________________________

I consigli di londa92

Libro con nome di persona nel titolo: Lettere a Theo, Van Gogh

Non è una semplice raccolta di lettere, è essa stessa arte. C’è tutto Van Gogh con la sua sensibilità e la sua intensità. Leggere delle lettere così intime e intense non può che far bene all’anima.

Autore irlandese: La donna che sbatteva nelle porte, Roddy Doyle

Se c’è una protagonista che avrei voluto abbracciare e tirar fuori da tutto quel caos che è la sua vita è proprio lei. Un libro che volge lo sguardo su una tematica spesso evitata: un amore violento, anzi un rapporto che di amore ha ben poco. Una lettura tristemente attuale che fa riflettere.

Libro scritto in lingua minore: Una solitudine troppo rumorosa, Hrabal Bohumil

Un capolavoro ma non di facile lettura. Sospeso in una dimensione surreale a volte assomiglia a pura poesia. L’ amore per la letteratura pervade le parole dell’ubriacone Hanta, pressatore di libri, che è il protagonista del libro. Hanta diviene il simbolo di un’ umanità posta di fronte a una realtà che cambia così velocemente.  Alla fine della lettura una sensazione pervade il lettore: lo stupore di ritrovare se stessi.

Un libro scritto da un autore che usa pseudonimi: L’uccello dipinto di Kosinki Jerzy

Un libro crudo, a tratti brutale,che rivela gli orrori della guerra senza mezzi termini. Scritto davvero bene, le avventure dello sfortunato protagonista si leggono con un nodo allo stomaco. Un libro che ha fatto discutere. Una lettura di nicchia che meriterebbe molta più considerazione. Un libro che colpisce e affascina nonostante sia estremamente duro.

 

 

 

 

P.S. La nuova challenge è alle porte! Tenete d’occhio la pagina IRead la Tana del Lettore, il gruppo facebook Leggendo a Bari e il profilo instagram @leggendoabari !

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...