“Un prezzo da pagare” di Enrico Ruggeri

2016-09-27_20_09_20Siamo alle porte di Pasqua e il vicequestore aggiunto Antonino Lombardo è pronto per raggiungere la famiglia in Toscana per passare tranquilli giorni di festa. Ma qualcosa – o qualcuno – stravolge i suoi piani: durante la notte è avvenuto un omicidio, ragione per la quale Lombardo dovrà rinunciare ad ogni idea idilliaca di vacanza, famiglia e riposo. La vittima è Patrizia Calvetti, in arte Patricia Calvi, giovane soubrette emergente e prossima debuttante attrice in una fiction televisiva. Ma chi può essere stato ad uccidere una giovane star nel suo appartamento? Qualcuno che conosceva e che era geloso di lei? Un fan morboso? Un fidanzato geloso? Il caso apre le porte a tutto questo e a molto altro. Ci vengono
messi su un piatto d’argento un ventaglio di possibilità e di personalità: dal manager arrivista e trafelato che cercava di fare di Patricia una vera star di successo al fidanzato storico ormai quasi messo da parte. Ma non solo, anche una sorella, che aspirava alla stessa vita di successo di Patricia, e un fan ossessivo che la seguiva e la fotografava ovunque. Un rocker famoso con cui la ragazza era solita vedersi di nascosto e uno tra gli imprenditori più importanti e popolari che la stava aiutando nella sua scalata.

Con questo libro, il primo di Ruggeri che leggo, si può dire che l’autore giochi in casa e che lo faccia con grande abilità. Infatti la vicenda ha luogo a Milano, nel mondo dello spettacolo, delle ipocrisie di chi vuole arrivare, della crudeltà dell’’immagine che lascia poco posto ai sentimenti autentici e che rende tutto costruito e difficile da decriptare. Per Lombardo sarà una bella sfida. Fin dall’inizio ho capito che questo libro sarebbe stato ciò che mi aspettavo (o che speravo): un bel thriller fatto di personaggi tutti possibili assassini, che nascondono storie e segreti da svelare. In più Lombardo non è il classico commissario che cerca un colpevole da incastrare, ma è posato, calmo, riflessivo, e questo l’ho apprezzato molto perché ha reso il personaggio particolare e “umano”.

“Gli venivano in mente domande che non aveva fatto, pensava alle frasi che sentiva in televisione (“il colpevole è crollato dopo dieci ore di interrogatorio”). Lui non era mai stato quel tipo di investigatore. Non gli piaceva giungere a una conclusione quando non aveva ancora chiaro lo scenario nel quale doveva muoversi. “

Leggerò sicuramente altro di Ruggeri poiché mi ha sorpreso. Scorrevole, a tratti ironico, questo libro è un mistero tutto da assaporare, un bel thriller che non vi deluderà.

Scheda del libro

Autore: Enrico Ruggeri
Pagine: 202
Editore: Mondadori
Prezzo: 17.00€

(In collaborazione con ThrillerNord )

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...