Geometrie di un panorama sconosciuto – Vendela Vida

 

immagine

Geometrie di un panorama sconosciuto (di Vendela Vida) è un libro bello. Nella purezza e nella semplicità del termine sono racchiusi moltissimi motivi per i quali questo libro debba essere letto.
La nostra protagonista – di cui non sappiamo il nome e anzi di cui inizialmente non sappiamo assolutamente nulla – parte per un viaggio solitario verso Casablanca. Arrivata nel suo albergo, mentre compila i documenti necessari al check-in, viene derubata dello zainetto nel quale ci sono documenti, passaporto, soldi, carte di credito e via dicendo. In sostanza viene derubata di tutto l’occorrente per sopravvivere e muoversi in un paese sconosciuto che non parla neanche la sua lingua. Da questo punto cruciale si snoda una storia tutt’altro che banale: partendo da una minuscola bugia per “forzare” il ritrovamento del suo zainetto, la giovane donna si ritroverà così in un vortice di equivoci, menzogne, identità false e problemi a non finire, tant’è che il lettore non avrà la minima idea di come ne potrà uscire e rimarrà intrappolato anche lui insieme alla protagonista.
Ciò che ho amato di questo romanzo, insieme ad altri tantissimi pregi, è proprio la qualità di saperti trascinare in un turbinio sempre più stretto di bugie e stranezze, rendendo la lettura necessaria. Ho staccato veramente malvolentieri gli occhi dalle pagine!

Impossibile non immedesimarsi nella protagonista e non immergersi nel vortice delle sue vicende. È una donna che si riscopre, che ha la forza di lasciarsi alle spalle certe delusioni, delusioni che verranno svelate piano piano, senza fretta, in modo da avere l’impressione di conoscere la protagonista poco a poco. Questa donna alle prese con la sua vita e con lo stravolgimento di essa è capace di sentimenti di rabbia, di paura, di crisi esistenziali, ma anche di coraggio, di rivalsa. Sentimenti che saremo capaci di provare insieme a lei.
Tutto questo è accompagnato da un ritmo frizzante, incalzante. A volte si ha addirittura la sensazione di essere in un romanzo della Kinsella: le disavventure della protagonista riescono a suscitare ilarità, panico, ansia ed empatia allo stesso tempo.

Le uniche due cose che posso dire di non aver apprezzato in questo libro sono l’uso della seconda persona singolare,che giudico una scelta azzardata e che potrebbe forse frenare alcuni lettori, e alcuni passaggi nelle vicende che sono leggermente inverosimili. Ma questi ultimi possono essere giudicati trascurabili e di sostegno alla trama, e alla seconda persona ci si abitua durante la lettura.

Un libro consigliatissimo, da leggere con curiosità e zelo. Non deluderà!

Editore: Neri Pozza
Pagine: 240
Prezzo: 16,00€

 

 

Annunci

One thought on “Geometrie di un panorama sconosciuto – Vendela Vida

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...