Cecità: frammenti di una recensione

Questa non è una vera e propria recensione ma sono solo pensieri sparsi su un libro che ho amato. Un libro che ho divorato per poi centellinare le ultime pagine, consapevole di avere tra le mani qualcosa di speciale. Un libro che unisce forma e contenuto. Un libro che ha qualcosa da dire. Un libro da avere. Un libro da leggere.

577340_419166081447288_716354084_n

A come Agghiacciante. Saramago immagina che, in un tempo e un luogo non precisati, tutta la popolazione perda la vista. Quanto raccontato potrebbe succedere ovunque e in qualsiasi momento, ecco il messaggio. È cosi che gli umani, umani non lo sono più.

B come Ben oltre la fantasia. Siamo sicuri che il mondo descritto da Saramago sia così lontano dal nostro? Cosa succederebbe se ognuno di noi potesse compiere delle azioni senza esser visto e giudicato? Cosa ne sarebbe della nostra presunta ragionevolezza? Cosa accadrebbe se l’istinto di sopravvivenza prevalesse sul nostro senso etico e morale?

C come Capolavoro. Un premio Nobel non si ottiene mai a caso e la sola lettura di Cecità evidenzia tutte le qualità dello scrittore portoghese.

D come Disprezzo. Uno degli aspetti della cecità che cancella ogni pietà. Non si ha nessuna compassione nemmeno per coloro che condividono la stessa sorte.

E come Egoismo. Privati di ogni condizionamento sociale, i violenti schiacciano i più deboli. Nella sfida per la sopravvivenza ogni uomo è considerato un rivale e non un alleato.

F come Forte. Un libro forte nelle immagini e nelle parole.

G come Genialità. Saramago accende i riflettori su una cecità non solo fisica, ma anche dell’animo.

I come Incalzante. Lo stile di scrittura denso e le pagine fitte travolgono il lettore. La scrittura è quasi frenetica e la punteggiatura è ridotta all’essenziale.

L come Latte. Quella di Saramago è una cecità luminosa come un mare di latte denso e vischioso così intenso che non lascia riposare la mente.

M come Metafora umana. Gli aspetti della società descritta da Saramago sono tremendamente attuali. L’autore osserva la parte più autentica della natura umana e la racconta senza addolcirla. Non siamo diventati ciechi, secondo me lo siamo. Ciechi che vedono. Ciechi che, pur vedendo, non vedono.

N come Non lascia scampo (la cecità). Il mal bianco colpisce gli uomini come le donne, gli anziani come i giovani e i ricchi come i poveri. Nell’opera, i personaggi non hanno un nome proprio ma sono differenziati solo per alcune caratteristiche fisiche o sociali.

12742407_10206151534371287_9056744052566517680_n.jpg

O come Orrore. In un solo libro tutto l’orrore di cui l’uomo sa essere capace.

P come Perdita della vista. E se fosse solo perdendo la vista che i ciechi acquistino la capacità di guardare le cose per quello che realmente sono?

Q come Quasi tutti. Questo punto non posso proprio dirvelo, non voglio togliervi il piacere di leggerlo.

R come Respirare a fatica. Respirano a fatica i personaggi costretti a vivere come bestie, immersi nei propri escrementi. Respira a fatica il lettore immerso in una lettura allo stesso tempo scorrevole e faticosa che non nasconde delle scomode verità.

S come Scatola chiusa (da consigliare a). Consigliatelo, regalatelo ma non prestatelo (noi lettori siamo così gelosi dei nostri libri e poi potrebbe non tornarvi indietro). A chi? Genitori, parenti, amici, colleghi, capo, conoscenti, lo sconosciuto incontrato nel treno. A chiunque.

T come Tutto d’un fiato. L’unico modo per leggere questo romanzo. Ritagliatevi una lunga serata tutta per voi e concedetevi il piacere di leggere uno dei più bei libri scritti nel XX secolo. Vi dimenticherete di andare a letto.

U come Un pugno nello stomaco. Ogni parola è come dovrebbe essere. Destabilizzante.

V come Vittima. L’umanità cade vittima dei propri istinti. Eppure, nell’oscurità dell’animo umano vi è ancora un barlume di speranza che ha il volto di una donna.

Z come Zero. Lo zero che segue il numero uno in un bel 10. Cecità è il mio primo incontro con Saramago, possiamo definirlo un colpo di fulmine. Un amore a prima vista lettura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...