Ognuno di noi ha bisogno di sogni per vivere

Oceano-mare

Immagine presa dal web

Questo è il primo articolo che scrivo, vorrei parlarvi del mio libro preferito, che mi ha fatto innamorare di uno scrittore. Sto parlando di “Oceano mare” di Alessandro Baricco. Ho dovuto leggere questo romanzo per scuola e non me ne sono mai pentita. La prima impressione leggendo le primissime pagine è stata di totale smarrimento, frasi a botta e risposta..poi è stato amore.

Baricco ha uno stile lirico, poetico, tende a spezzare le frasi, ha creato dei personaggi che non sono solo di carta, ma hanno un’anima. Oceano mare è la storia di questi personaggi. E’ un naufragio, morte, amore, dolore, viaggio. Tutti temi che si intrecciano all’interno delle pagine, tutti in un unico luogo, la locanda Almayer (che Baricco prende in prestito dallo scrittore Joseph Conrad). Qui arrivano un professore che studia i limiti del mondo e cerca il limite dell’oceano, una ragazzina ipersensibile che nel mare cerca una cura, una donna che cerca la purificazione dall’adulterio, un uomo nei cui occhi si legge il mondo, un pittore che dipinge quadri tutti bianchi, tentando di dipingere il mare con la sua stessa acqua.

oceano mare

Poi leggi questo pezzo: 

“Ha 38 anni Bartleboom, lui pensa che da qualche parte, nel mondo, incontrerà un giorno una donna che, da sempre, è la sua donna. Ogni tanto si rammarica che il destino si ostini a farlo attendere con tanta indelicata tenacia, ma col tempo ha imparato a considerare le cosa con grande serenità. Quasi ogni giorno ormai da anni, prende la penna in mano e le scrive. Non ha nomi e non ha indirizzi da mettere sulle buste: ma ha una vita da raccontare. E a chi se non a lei?
Lui pensa che quando si incontreranno sarà bello posarle in grembo una scatola di mogano piena di lettere e dirle: “ti aspettavo!”
Lei aprirà la scatola e lentamente quando vorrà leggerà le lettere una ad una e risalendo un chilometrico filo di inchiostro blu, si prenderà gli anni, i giorni gli istanti, che quell’uomo prima ancora di conoscerla le aveva regalato.
O forse, più semplicemente, capovolgerà la scatola e attonita davanti quella buffa nevicata di lettere sorriderà dicendo a quell’uomo: “tu sei matto!”… e per sempre lo amerà!”

E lì scatta qualcosa..come si può non provare simpatia per un uomo così?

Vai avanti nella lettura, c’è un naufragio che non ha lasciato dietro di sè solo morte e disperazione, ma anime ferite, che cercano in qualche modo di guarire e meditano vendetta. Tutto ha una fine poi, non ti lascia con i punti interrogativi, ma solo con un senso estremo di pace, la voglia di andare tu stesso in quella locanda, la voglia di camminare in riva al mare sapendo che le tue orme poi verranno cancellate, la voglia di vivere un amore così…

“Venivano dai più lontani estremi della vita, questo è stupefacente, da pensare che mai si sarebbero sfiorati, se non attraversando da capi a piedi l’universo, e invece neanche si erano dovuti cercare, questo è incredibile, e tutto il difficile era stato solo riconoscersi, una cosa di un attimo, il primo sguardo e già lo sapevano, questo è meraviglioso. Questo continuerebbero a raccontare, per sempre, nelle terre di Carewall, perché nessuno possa dimenticare che non si è mai lontani abbastanza per trovarsi, lo erano quei due, lontano più di chiunque altro.”

Penso di non essere riuscita neanche lontanamente a trasmettervi quello che ho provato con questo romanzo, ma spero vivamente di avervi messo la pulce nell’orecchio e di avervi fatto venire voglia di immergervi in questo libro 🙂 (La frase del titolo è sempre tratta dal romanzo)

A presto,

favole94

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...