Diario di bordo – Giorno 12/01/16

1452802655552

Sciarpa, cappello e un biglietto ancora da timbrare in mano. Aspetto l’autobus cercando di riportare alla mente tutti i dettagli del libro che andremo ad analizzare insieme al resto del gruppo. Mi appunto alcune impressioni, diverse sensazioni provate durante la lettura e un paio di domande da fare anche alle altre ragazze. Ok, oblitero il biglietto e mi sento pronta a questo nuovo e tanto atteso incontro. Oggi, nell’aria, c’è un dettaglio tutto nuovo che rende la mattinata più frizzante e vivace. Cosa? Sara, Mariarita e Francesco. Tre nuovi membri si uniranno a noi in questa riunione!

“Sono arrivati!?”
“Si!”
“Come ti sembrano?”
“Mi piaccionooooo”

I nostri tre compagni di avventura, capitano nell’unico giorno in cui vige solo una regola: IL CAOS. Arriviamo a scaglioni, in ritardo per la prima volta da quando abbiamo iniziato questi incontri (diciamolo u.u è solo Daniela che si fa attendere di solito!) ma tutti siamo accomunati da un’unica cosa; la borsa carica di libri per lo Swap Party.

Sorrisi, risate, il tavolo che si riempie pian piano di libri per lo scambio e una cameriera che, poverina, cerca di capirci qualcosa provando a prendere i nostri ordini. Francesco, serio nel suo ruolo di unico ragazzo in mezzo a mille femmine su di giri, opta per un caffè mentre noi altre ci buttiamo su succhi e cappuccini e, dopo una breve discussione su quanto siano state caloriche queste vacanze di Natale, riteniamo giusto aggiungere pure i biscotti al burro che tanto la prova costume è ancora lontana.

1452802712105

Intanto, sul tavolo, la nostra torre svetta con nostro sommo piacere. Il mago di Oz viene presto riempiti di bigliettini/richieste, alleanze vengono strette per assicurarsi di ricevere offerte così da poter tentare di portare a casa qualche nuovo romanzo e Sara, con una nonchalance degna di un monarca inglese, poggia sul tavolo il suo mattone da 1220 pagine e che poi cerca di propinare a noi. A lei và però il premio onestà (insieme a Francesco, dai) nell’ammettere che quel romanzo, forse, era una ciofeca. Ahahahah

Inutile dire che in tutto questo periodo di scambi, offerte e corruzione il livello di inquinamento acustico all’interno del locale è salito alle stelle. Qui di seguito una breve istantanea di com’era la situazione al tavolo.

anigif_optimized-32336-1432783905-13

Per fortuna poi è arrivata Jane Eyre a calmare le acque.
…Più o meno. E’ stata una mattinata ricca che ci ha lasciato con un altro bellisismo ricordo e…diverse domande tipo:

Perdoniamo Daniela che ha abbassato la media del voto finale della nostra Jane? Facciamo passare inosservato il fatto che Patrizia abbia letto sia il libro che il musical (?!?!) del Fantasma dell’opera? Francesco sarà rimasto turbato dai commenti rivolti a James McAvoy e Fassbender da Francesca, Mariarita e la sottoscritta? Lydia riuscirà a superare la delusione di non aver vinto il Mago di Oz o ha già in mente di organizzare una spedizione punitiva a casa di Daniela? Sara smetterà di lanciarmi monetine dentro la mia borsa per colpa dei biscotti? E io riuscirò mai a leggere Il maestro e Margherita anche se è scritto piccolopiccolo?

Per tutte queste risposte, bisognerà attendere il prossimo incontro!

Non mancate 😀

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...